Home
- Sciechimiche.org
- Osservando il Cielo
- Scie di Condensazione
- DOCUMENTAZIONE
- H.A.A.R.P.
- Analisi e Chimica
- Scie Chimiche
- Ipotesi
- Disinformazione
- Iniziative
- Materiale Informativo
- FotoGallery
- VideoGallery
- Non esistono
- Articoli & Pubblicazioni
- Chemtrails.it
- Approfondimenti
- GuestBook
- Links
- Download
- Citazioni
* Libreria Online *
* Ricerca nel Sito *
* Mappa del Sito *
Licenza

 Prima di utilizzare i contenuti di questo sito leggere il disclaimer.

ChemBlog Tag
news
foto & video
iniziative
spazio utenti
materiale informativo
disinformazione
cambiamento climatico
Le ultime foto inviate dagli utenti

Inviateci le vostre foto all'indirizzo:

sciechimichegmail

www.flickr.com

Annunci
scie chimiche

scie chimiche

scie chimiche
Home arrow ChemBlog arrow news arrow Denuncia del gruppo "Fare Verde" di Vasto
Denuncia del gruppo "Fare Verde" di Vasto Stampa E-mail
05 Dic, 2007 at 12:00 AM

Fonte: www.associazionebarbarica.org

COMUNICATO STAMPA SU “SCIE CHIMICHE”

Il gruppo “Fare Verde” di Vasto denuncia la costante pratica, attuata anche nel territorio del vastese, che prevede dei rilasci aerei di componenti tossici altrimenti definiti come “scie chimiche”.

Da circa un anno, riferisce Stefano Comparelli, responsabile locale dell’Associazione nazionale Fare Verde, è possibile constatare quasi quotidianamente sui nostri cieli, scie bianche confondibili, solo apparentemente, con le normali scie di condensazione che solitamente sono riscontrabili al passaggio di aeroplani. Diversamente da queste, però, le scie chimiche non scompaiono dopo il passaggio com’è normale che sia, ma permangono espandendosi fino a ricoprire in breve tempo in maniera uniforme tutte l’area di cielo sovrastante la zona del rilascio.

Questa pratica, per quanto poco conosciuta in Italia, è stata nel passato oggetto di studio scientifico negli Stati Uniti e successivamente ha portato studiosi, associazioni e gente comune, a denunciare e a chiedere risposte all’autorità sul perchè di quelle irrorazioni, ricevendo solo dopo vari anni delle parziali ammissioni con motivazioni poco credibili e smentite dalla componente scientifica che aveva studiato ed indagato su questa pratica.

Da vari anni questa attività è incominciata anche in Italia, e da un po’ di tempo i nostri cieli sono diventati spazi di irrorazione preferenziale come è possibile constatare con un minimo di attenzione da parte di ognuno.

“Fare Verde” denuncia questa situazione ed invita le autorità competenti, qualora non avessero informazioni in merito, a documentarsi per fornire ai cittadini spiegazioni su questi rilasci tossici che non possono trovare nessun avallo scientifico poiché incidono negativamente sulla salute di noi tutti.

I rilasci, cosi come documentato scientificamente, sono composti costituiti per lo più da bario quarzo e alluminio, sostanze altamente tossiche che non possono trovare nessun fondamento e nessuna causale in alcuna motivazione sociale o scientifica. “Fare Verde” nei prossimi giorni annuncia iniziative volte a rendere consapevole la cittadinanza tutta, e raccolte di firme da presentare alle autorità al fine di ottenere spiegazioni e la cessazione di tale pratica sui nostri cieli.

Fare Verde - Vasto